MENU

Un Santo al giorno

Un Santo giorno 11-17 Dicembre 2017 La storia religiosa di Guadalupe inizia nel 1531 quando la Santa Vergine apparve più volte a Guadalupe, in Messico. Colui al quale la Madonna volle manifestarsi era un azteco e si convertì al cristianesimo. Il suo nome era Juan Diego Cuauhtlatoatzin e vide Maria per più di una volta dal 9 al 12 dicembre. Maria apparve per la prima volta a Juan Diego su un colle e gli chiese di far erigere ai piedi di esso un santuario in suo onore. Così Juan Diego si recò dal vescovo Juan de Zummarràga. Questi, però, non gli credette. Nella seconda apparizione Maria disse al veggente di tornare dal vescovo, che questa volta lo ascoltò ma chiese una prova che confermasse il fatto. Juan Diego tornò sul colle e Maria gli promise un segno per il giorno dopo. L’uomo, però, l’indomani, non poté recarsi sul colle poiché suo zio era gravemente malato. Tuttavia il giorno ancora seguente vide Maria lungo la strada, la quale lo rassicurò dicendogli che suo zio era già guarito, e gli chiese di tornare subito al colle. continua la lettura Figlia del doge di Genova, scoprì ancora fanciulla la vocazione allo stato religioso, confidando alla madre di voler entrare in un monastero. Ma la madre morì e Virginia […]
Read More ›

Francia Sola Andata “chi ha paura del Front National?”

Francia Sola Andata è il viaggio di Francesco Altavilla, Gianluca Durno e Stefano Galimberti per raccontare attraverso foto , video e illustrazioni le ragioni che hanno spinto parte dell'elettorato francese verso la destra di Marine Le Pen.
Read More ›

Madeleine.jpg

L’idea di Madeleine.jpg è rivisitare in chiave contemporanea i giocattoli ottici di fine Ottocento per trasformarli in oggetti di condivisione del ricordo, utilizzando esclusivamente la fotografia. Come la petit madeleine di Marcel Proust, i prodotti Madeleine sono capaci di conservare e sprigionare le emozioni legate alla memoria di un evento importante, di un episodio o di una persona.
Read More ›

Azienda Agricola Valle d’Aiello

Rebranding logo e immagine coordinate.
Read More ›

Golden Rain

Non siate malpensanti, la golden rain è solo una “magica” reazione chimica: due liquidi trasparenti che quando si mescolano generano un fluido aureo e glitteroso. E che cos’è la musica se non una reazione, elementi – umani, artigianali, tecnologici – che mescolati danno vita a qualcosa che, nei casi migliori, stupisce e incanta? Nel laboratorio di Zaionair e Mario Grimaldi si compongono e scompongono miscele a base di synth-pop onirico e sensuale, dark wave avviluppante e groovy, dream pop stiloso e provocante, per creare un’atmosfera vaporosa come le nebbie che confondono i sensi nell’ipnotica e lunare “Foglights”, che si solidifica intorno alle melodie pop e ai ritmi accattivanti di “Lovers” e “My Crown”, per dissolversi ancora nel pulviscolo delle languide “When I Go Away” e “The Same Moon”. E al termine dell’esperimento resta una sostanza musicale mutevole, affascinante e glow, un incontro inatteso nella foschia che riluce di scintille dorate. Letizia Bognanni (redazione Rockit.it) Fondato nel 2015 a Napoli, il duo è composto da Zaionair (Almamegretta, The Sleeping Cell, Minimod) e Mario Grimaldi (Valderrama5, The Sleeping Cell). Sono affiancati sia in studio che in concerto da Christian Colamonici (NyNy).
Read More ›